Sommario N. 2 Anno Marzo/Aprile 2012 editoriale un amore trasfigurato e appassionato


Un cammino di coscientizzazione e di scelte



Scaricare 0.68 Mb.
Pagina43/49
20.12.2019
Dimensione del file0.68 Mb.
1   ...   39   40   41   42   43   44   45   46   ...   49
3. Un cammino di coscientizzazione e di scelte

(Questo ultimo stralcio è riservato a chi ha scelto di credere al progetto di amore)

Dunque, Dio ti ha pensato e scelto per uno scopo molto speciale da sempre, come afferma San Paolo nella Lettera agli Efesini (cf Ef 1,4). Ti ha catapultato in questo mondo per compiere qualcosa che puoi svolgere solo tu, con un messaggio particolare da affidare alle generazioni future ed un grande atto di amore da vivere e testimoniare tutti i giorni della tua esistenza, perché, se il progetto è un atto di amore, la realizzazione e la messa in opera deve avere gli stessi connotati. Dio vuole fare dell’amore la forza trainante di tutte le tue scelte, di tutte le tue decisioni ed il motivo base di ogni tua azione. Questa allora è la prima grande coscientizzazione e convinzione della tua vita. Di qui derivano tutte le varie specificazioni concrete del come.

Preso coscienza di questo, facendo l’esperienza di sentirti veramente amato da Dio, preceduto ed atteso da lui, avvertendo chiaro che la tua esistenza è sorretta dalle sue mani sicure e che egli ha preparato appositamente per te una strada di vita, la risposta che deve scattare immediata non può essere altra che l’amore di consegna: Che cosa vuoi da me, Signore? Metto nelle tue mani senza condizioni la mia esistenza, perché tu ne faccia quello che vuoi. È lui, non sei tu, che progetta e ti fa la proposta giusta, perché la tua vita sia un atto di amore vero e pieno.


A questo punto, scoprire e trovare quello che lui desidera concretamente da te non sarà più un affare lungo, soprattutto se poni in atto tre cammini significativi:

a) Un cammino costante di preghiera personalizzata con Dio. A contatto con la sua parola tutti i giorni e scodellando il tuo vissuto quotidiano davanti a lui. Parola e quotidiano sono come il pane fragrante di ogni giorno, che rinfrancano il cuore e ti evidenziano la sua chiamata. Questa non arriva mai attraverso occasioni straordinarie, bensì nelle circostanze di tutti i giorni, nella vita normale, come ha fatto con gli apostoli.

b) Un cammino di servizio, per smuovere la tua esistenza dall’essere autocentrato come un’ostrica allo scoglio e così renderti più attento e malleabile alla sua chiamata, qualunque sia la tua vocazione.

c) Un cammino di accompagnamento personale umano e spirituale, perché nessuna persona riuscita si è mai costruita da sé con le proprie mani, ma affidandosi con fiducia ad una guida delle strade della vita. Ecco, in breve, ciò che mi sembra voglia dire che all’origine dell’esistenza c’è un progetto di amore.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   39   40   41   42   43   44   45   46   ...   49


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale