Sono passati undici anni dal mio abschluss prufung a Essen, IL mio esame di diploma in buhnentanz, ‘danza di palcoscenico’ let


Alle origini della pedagogia della Folkwangschule



Scaricare 271.28 Kb.
Pagina14/37
28.03.2019
Dimensione del file271.28 Kb.
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   37

Alle origini della pedagogia della Folkwangschule

Per comprendere appieno il significato etico ed estetico della pedagogia della Folkwangschule, i valori di onestà e semplicità nell’interpretazione, la ricerca della verità dell’espressione, della motivazione interiore del movimento, l’umanesimo di Jooss e di Pina Bausch, l’essenzialità e l’esattezza dell’espressione, è necessario ripercorrere in breve le tappe del pensiero artistico e filosofico che si è sviluppato in Germania a partire dai primi anni del Novecento. Il progetto del teatro del futuro, o della Danza del futuro, Der Tanz der Zukunft (per citare il libro in cui Isadora Duncan elabora la propria teoria della danza e della vita), “si configura, in questo caso, come un ritorno alle origini [...] Al centro di questo processo stanno gli uomini, attori e pubblico futuri, e questo fa sì che la ricerca non sia più soltanto estetica, ma divenga necessariamente anche etica” 38

Verranno poi prese in esame le influenze dirette del pensiero di Laban su Jooss e l’elaborazione di un metodo e di una scuola che concilia tradizione e innovazione, danza classica e danza libera, per la formazione di un artista completo e versatile, un danzattore,39 un essere umano libero, un uomo in grado di realizzare al meglio il proprio potenziale. Jooss chiarisce nella biografia del ‘27 le motivazioni che lo spinsero alla creazione di un nuovo metodo pedagogico. L’occasione per realizzare il suo progetto è la Folkwangschule, finanziata dalla città di Essen. Jooss è tra i fondatori e assume la direzione della sezione danza.
Sigurd Leeder mi accompagnò in un viaggio di studio a Parigi e a Vienna. Lì sperimentammo praticamente quanto fosse progredita la danza in Germania grazie all’iniziativa di Laban: qui un’arte viva, lì il balletto convenzionale portato a una straordinaria perfezione, ma tuttavia ormai fuori del tempo, interiormente morto e privo di interesse. Tuttavia in Germania alla nuova danza manca una cosa, un metodo sistematico nella formazione dei danzatori che permetta all’arte del balletto di esprimere la sua più alta forma di cultura. Avvertimmo la necessità assoluta per la nuova danza di ideare un metodo pedagogico e decidemmo, abbandonando tutte le altre aspirazioni, di dedicarci con coerenza a questo lavoro. La materia del nostro lavoro doveva essere basata sull’insegnamento del movimento e dello spazio coreografico di Laban assieme alle discipline del balletto classico.

Il nostro fine doveva essere quello di raffinare il nostro attuale stile di danza così come il barocco e il rococò avevano perfezionato la forma classica del balletto.

L’impegno artistico della città di Essen ci offrì l’opportunità di creare un istituto finanziato pubblicamente in cui io potei sperare di realizzare in gran parte questo lavoro.

Possa la Folkwangschule di Essen diventare un caposaldo per lo sviluppo della danza moderna” 40




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   37


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale