Stato e rivoluzione



Scaricare 384.68 Kb.
Pagina9/9
13.11.2018
Dimensione del file384.68 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9

NOTE

1. F. Engels, L'origine della famiglia, della proprietà privata e dello Stato, Roma, Editori Riuniti, 1963, p. 200

2. Op. cit., pp. 200-201.

3. Op. cit., p. 201.

4. Op. cit., pp. 201-202.

5. Op. cit., pp.202-203.

6. Uomo di fiducia di gruppi industriali e finanziari russi, P. I. Palcinski fece parte per qualche tempo, come vice-ministro all'industria e commercio, del governo provvisorio costituito dopo la rivoluzione di febbraio del 1917.

7. Op cit., pp. 203-204

8. F. Engels, Antidühring, Roma, Edizioni Rinascita, III ediz., 1955, p. 305.

9. Op. cit., p. 202.

10. In realtà Engels morì, come è noto, il 5 agosto 1895 ed è di quell'anno la sua Introduzione alle Lotte di classe in Francia di Marx (trad. it. Roma, Editori Riuniti, 1962) che Lenin, evidentemente di proposito, non cita nè ricorda mai in Stato e rivoluzione. Questo testo infatti era ben presente a Lenin, e ciò risulta dagli appunti del quaderno Il marxismo sullo Stato, dove però si sottolinea più di una volta la ragione per cui questo scritto di Engels non veniva preso in considerazione, date le tendenziose mutilazioni che aveva subito nel corso della sua pubblicazione.

11. K. Marx, Miseria della filosofia, Roma, Edizioni Rinascita, 1949, p. 140.

12. K. Marx F. Engels, Manifesto del partito comunista, cit., pp. 74 e 87-88.

13. Trad. it. cit., pp. 205 206.

14. Op cit., p. 40.

15. Questo paragrafo mancava nella prima edizione di Stato e rivoluzione e fu aggiunto dall'autore nel dicembre 1918, in occasione della pubblicazione della seconda edizione.

16. K. Marx-F. Engels, Sul materialismo storico, Roma, Edizioni Rinascita, 1949, pp. 72-73.

17. Cfr. il Secondo Indirizzo del Consiglio generale dell'Internazionale sulla guerra franco prussiana (9 settembre 1870). in K. Marx-F. Engels, Il partito e l'Internazionale, cit., p. 155

18. Ediz. it. cit., p. 33.

19. K. Marx, Lettere a Kugelmann, Roma, Edizioni Rinascita, 1950, p. 139.

20. K. Marx, La guerra civile in Francia, in Il partito e l'Internazionale, cit., p. 177.

21. Ivi, pp. 177-178.

22. Op. cit., p. 181.

23. Ivi, pp. 178, 179.

24. Op. cit., pp. 178-179.

25. Op. cit., p. 180.

26. Ivi, p. 181.

27. F. Engels, La questione delle abitazioni, Edizioni Rinascita, 1950, pp. 43-44.

28. Op. cit., pp. 131-132.

29. Op. cit., p.108.

30. L'Almanacco repubblicano per l'anno 1874, Milano-Lodi, 1873. Vi apparvero un articolo di Marx, L'indifferenza in materia politica, e uno di Engels, Dell'autorità. Ripubblicati in K. Marx-F. Engels, Contro l'anarchismo, Roma, Edizioni Rinascita, 1950.

31. Contro l'anarchismo, cit., p.10.

32. Op. cit., p.46.

33. Op. cit., pp. 47-48.

34. K. Marx-F. Engels, Il partito e l'internazionale, cit., pp. 250-251.

35. Per la traduzione italiana cfr. F Engels, Per la critica del progetto di programma del Partito socialdemocratico - 1891 (a cura di E. Ragionieri), in Critica marxista, a. I, n. 3, maggio-giugno 1963, pp. 118-132. Si tratta del progetto di programma della socialdemocrazia tedesca discusso al congresso di Erfurt nell'ottobre 1891.

36. F. Engels, Op. cit., p.125.

37. Op. cit., p. 127.

38. Op. cit., pp. 127-128.

39. Op. cit., p. 128.

40. Op. cit., pp. 128-129.

41. Op. cit., pp. 129-130.

42. Op. cit., pp. 130-131.

43. K. Marx, La guerra civile in Francia, in Il partito e l'Internazionale, cit., p. 131.

44. Op. cit., p. 136.

45. Op. cit., pp. 139-140.

*. Ciò che fa circa 2400 rubli al corso nominale, e 6.000 al corso attuale. I bolscevichi che propongono, ad esempio nei municipi, stipendi di 9.000 rubli, invece di proporre per tutto lo Stato un massimo di 6.000 rubli - somma sufficiente -, commettono un errore imperdonabile.

46. Op. cit., pp. 140-141.

47. Op. cit., p. 141.

48. Traduzione italiana di questa raccolta: F Engels, Cose internazionali estratte dal Volkstaat (1871-1875), Roma, L. Mongini ed., poi riunito in Marx-Engels-Lassalle, Opere, a cura di E. Ciccotti, vol. IV, Milano, Società Editrice Avanti!, 1914.

49. K. Marx, Critica del programma di Gotha, in K. Marx-F. Engels, Il partito e l'internazionale,

cit., pp. 239-240.



50. Op. cit., p. 240.

51.Op. cit., p. 230.

52.Op. cit., pp. 231-232.

53.Op. cit., p. 232.

54.Op. cit., p. 232.

55. Allusione al romanzo di N. G. Pomialovski, Vita di seminario.

56. A. Iu. Gay fu uno degli anarchici russi che simpatizzarono con i bolscevichi e collaborarono con essi anche dopo la rivoluzione d'Ottobre. Fu membro del Comitato esecutivo centrale dei Soviet e del governo sovietico del Caucaso del nord. Nel 1919 cadde vittima del terrore bianco nel corso della guerra civile.

*. Quando lo Stato riduce le sue funzioni essenziali alla registrazione e al controllo da parte degli stessi operai, cessa di essere uno "Stato politico"; "le funzioni pubbliche perderanno il loro carattere politico e si cangeranno in semplici funzioni amministrative" (si veda sopra, cap. IV, paragrafo 2, la polemica di Engels con gli anarchici).

57. Trad. it.: Giorgio Plechanov, Anarchismo e socialismo, Milano, Società Editrice Avanti!, 1921.

58. Cfr. K. Marx-F. Engels, Il partito e l'Internazionale, cit., p. 222.

59. K. Kautsky, Bernestein und das sozialdemokratische Programm. Eine Antikritik, Stoccarda, Dietz, 1899.

60. K. Kaytsky, Die soziale Revolution, Berlino, ed. Vorwärts, 1902.

61. K. Kautsky, Der Weg zur Macht, Berlino, ed. Vorwärts, 1909.

62. Massenaktion und Revolution. In polemica contro questo articolo Kautsky scrisse sulla stessa rivista l'articolo Die neue Taktik (La nuova tattica), al quale Lenin si riferisce più avanti.

63. K. Marx-F. Engels, Indirizzo del Comitato centrale della Lega dei comunisti, in Il partito e l'Internazionale, cit., p. 96.

64. Nel manoscritto segue: "Capitolo VII. L'esperienza delle rivoluzioni russe del 1905 e del 1917. Il tema indicato in questo titolo è talmente vasto che gli si potrebbe e dovrebbe dedicare volumi. Nel presente opuscolo dovremo naturalmente limitarci agli insegnamenti più importanti fornitici dall'esperienza e che riguardano direttamente i compiti del proletariato nella rivoluzione, nei confronti del potere dello Stato". (Il manoscritto è interrotto a questo punto.)

Lenin, Stato e rivoluzione www.militant-blog.org




Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale