Sublimazione dello iodio



Scaricare 4.43 Mb.
Pagina14/88
29.03.2019
Dimensione del file4.43 Mb.
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   88
Alcol isopropilicoimageghs07

H225 Liquido e vapori facilmente infiammabili.

H319 Provoca grave irritazione oculare.

H336 Può provocare sonnolenza o vertigini

P210 Tenere lontano da fonti di calore, superfici riscaldate, scintille, fiamme e altre fonti di innesco. Vietato fumare.

P261 Evitare di respirare i vapori.

P305 + P351 + P338 IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare.

  1. Cromatografia dell'inchiostro

La cromatografia è una tecnica di purificazione ampiamente utilizzata in laboratorio. In questa esperienza vedremo come è possibile effettuarla semplicemente con carta e alcol per separare i componenti degli inchiostri.

Argomenti:

Tecniche separative, Polarità dei composti

Durata:

30 min

Scopo:

Dimostrare come è possibile separare i componenti di un miscuglio omogeneo (inchiostro) tramite cromatografia.

Commento:

I componenti della miscela da separare (inchiostro) si ripartiscono tra la fase mobile (eluente, in questo caso etanolo/acqua 95,5%) e la fase stazionaria (carta da filtro), in base alle loro caratteristiche. I componenti con maggiore affinità per la fase mobile vengono trascinati nella direzione dell'eluente più velocemente rispetto a quelli con maggiore affinità per la fase stazionaria.



Materiale:

  • Inchiostro (l’esperienza riesce particolarmente bene con alcuni inchiostri neri, marroni, viola o blu scuro; riesce anche con alcuni inchiostri indelebili, ma non con gli Uniposca)

  • Etanolo 95,5 %

  • Acqua - facoltativo

Strumenti:

  • Becher

  • Coperchio per becher (mezza piastra Petri o vetro da orologio) - facoltativo

  • Carta da filtro

Procedimento:

Ritagliare una striscia di carta da filtro di circa 2,5 x 10 cm e lasciare una striscia di inchiostro (parallela al lato corto) oppure un punto di inchiostro a circa 1 cm da un'estremità.

Versare nel becher etanolo 95,5 % fino ad un'altezza di circa 0,5 cm. Immergere verticalmente la striscia di carta da filtro nel becher mantenendo l'estremità con l'inchiostro verso il basso, in modo che la striscia di inchiostro rimanga comunque al di sopra del livello del liquido.

Chiudere il becher con un coperchio e attendere che il liquido risalga fino a circa 1 cm dall'estremità superiore della striscia.

Ripetere l'esperienza con acqua anziché etanolo.

Risultato:

A seconda dell'inchiostro, i componenti della miscela si separano in strisce che si dispongono a diverse altezze lungo la carta da filtro. Spesso gli inchiostri che in alcol non si separano si separano in acqua, e viceversa.



Sicurezza:




Indicazioni di Pericolo

Consigli di Prudenza




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   88


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale