Sublimazione dello iodio



Scaricare 4.43 Mb.
Pagina31/88
29.03.2019
Dimensione del file4.43 Mb.
1   ...   27   28   29   30   31   32   33   34   ...   88
14. Titolazione acido-base

  • Parte 1: HCl e NaOH

Gli acidi e le basi insieme reagiscono per formare i sali, in una reazione di neutralizzazione che nel nostro caso sarà:

HCl + NaOH → NaCl + H2O

All’inizio della titolazione, prima di aggiungere acido, la soluzione contenente NaOH si troverà ad un pH basico (pH>7). Con il procedere della titolazione il pH diminuirà fino ad arrivare a pH neutro (pH=7) in corrispondenza del punto di equivalenza, ovvero quando tutto l’idrossido di sodio presente nella soluzione titolata ha reagito con acido cloridrico. Continuando l’aggiunta di acido oltre a questo punto il pH diminuisce ulteriormente (pH<7) dal momento che non è più presente base con cui reagire.

Per poter osservare questi cambiamenti in termini di pH della soluzione titolata viene utilizzato un indicatore acido/base, che nel nostro caso è rosso metile. Questo composto presenta due diverse strutture per la forma protonata e deprotonata che conferiscono al composto due colori diversi: giallo per la forma deprotonata e rosso violetto per quella protonata. Ciò significa che aggiungendo rosso metile ad una soluzione basica questa assumerà colore giallo dovuta alla presenza dell’indicatore in forma deprotonata. In seguito al raggiungimento del punto di equivalenza all’interno della soluzione titolata non è più presente base con cui l’acido può reagire, pertanto un’aggiunta di acido provocherà la reazione di quest’ultimo con l’indicatore, il quale verrà protonato determinando una variazione della colorazione della soluzione da giallo a rosso/violetto. Questo viene definito punto di viraggio e anche se si trova in prossimità del punto di equivalenza, i due non coincidono.



Argomenti:

Titolazione, Concentrazioni, Reazioni acido-base

Durata:

1 ora

Scopo:

Dimostrare che, aggiungendo una soluzione acida a una soluzione basica, una volta superata la quantità stechiometrica il pH da acido diventa basico.

Materiale:

  • Idrossido di sodio (NaOH) 0,1 M

  • Acido cloridrico (HCl) 0,1 M

  • Rosso di metile (soluzione)

  • Acqua distillata

Strumenti:

  • Buretta da 50 ml

  • Pipettatarata da 10 ml

  • Becher da 150 ml

  • Imbuto

  • Sostegno per buretta

Procedimento:

Innanzitutto è necessario avvinare la buretta: si inseriscono nella buretta 10 ml di titolante (HCl), quindi si rimuove la buretta dal sostegno e si inclina facendo ruotare la buretta in modo da bagnare tutte le pareti. Dopo averla risistemata sul sostegno, si scarica il contenuto della buretta in un becher, quindi si riempie nuovamente di titolante e si scarica fino a che il menisco del liquido non è tangente alla linea dello zero.

Si procede con la titolazione del bianco. Si versano 50 ml di H2O distillata in un becher a cui vengono aggiunte 5 gocce di rosso metile e si mescola. Si fa scendere una goccia di acido e si osserva; se la soluzione non cambia colore, si procede facendo scendere goccia a goccia la soluzione titolante finché non si osserva la variazione di colore. A questo punto si annota il volume di titolante sgocciolato come volume della titolazione in bianco (Vbianco). Può essere utile tenere il becher come riferimento per la titolazione successiva.

Si passa quindi alla titolazione dell’idrossido di sodio inserendo in un becher 10 ml di NaOH0,1 M e portandoli a 50 ml con acqua distillata. A questa soluzione si aggiungono 5 gocce di rosso metile mescolando e si sistema il becher sotto la buretta. Si annota il volume segnato indicato dalla buretta come volume iniziale (Viniziale). Mescolando il becher si inizia a far sgocciolare il titolante e si prosegue finchè non si osserva la variazione di colore, come è stato possibile vedere in precedenza. Si legge quindi il volume indicato dalla buretta che viene annotato come volume finale (Vfinale).



Risultato:

Aggiungendo il rosso metile al bianco e alla soluzione di idrossido di sodio, la soluzione dovrebbe diventare gialla. Aggiungendo una goccia di acido al bianco, la soluzione da gialla dovrebbe diventare violetta. Man mano che si aggiunge acido alla soluzione di idrossido di sodio, nel punto in cui cade la goccia si dovrebbe vedere una temporanea colorazione violetta, sempre più intensa e persistente man mano che ci si avvicina al rapporto stechiometrico tra acido e base. Ad un certo punto, la soluzione rimane violetta e non torna gialla: questo è il punto di viraggio. Si calcola quindi il volume di acido utilizzato come VHCl = Vfinale – Viniziale – Vbianco.

Il volume di HCl dovrebbe risultare 10 ml, o comunque dovrebbe essere verificata la relazione VHCl · MHCl = VNaOH · MNaOH.

1   ...   27   28   29   30   31   32   33   34   ...   88


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale