Sublimazione dello iodio



Scaricare 4.43 Mb.
Pagina45/88
29.03.2019
Dimensione del file4.43 Mb.
1   ...   41   42   43   44   45   46   47   48   ...   88
Struttura molecolare di cis-[Cu(gly)2(H2O)]



Argomenti:

Chimica di complessazione, Equilibri di formazione dei complessi in soluzione

Durata:

2 ore

Scopo:

Sintetizzare e purificare per ricristallizzazione un complesso di cooordinazione e valutarne la stabilità nei confronti di cambiamenti di pH

Materiale:

  • Acetato rameico monoidrato

  • Glicina

  • Acetone

  • Etanolo

  • HCl 1M

  • NaOH 1M

Strumenti:

  • Ancoretta magnetica

  • Carta da filtro

  • Cilindro graduato

  • Cristallizzatore

  • Imbuto Buchner

  • Pallone da 100ml

  • Piastra magnetica riscaldante

  • Pipette Pasteur

  • Provette e portaprovette

Procedimento:

In un palloncino da 100 ml si scioglie1 g di acetato rameico monoidrato in 15 ml di acqua distillata. Si scalda fino a 65 °C con un bagno ad acqua per sciogliere il sale di rame e si aggiungono 10 ml di alcool etilico. Si prepara una soluzione di 0.75 g di glicina in 15 ml di acqua distillata. A caldo, si aggiunge la soluzione di glicina a quella di acetato rameico mantenendo in agitazione. Si raffredda la soluzione a temperatura ambiente, si aggiungono 10 ml di alcol etilico per ridurre la solubilità e infine si raffredda in un bagno di ghiaccio per favorire la precipitazione del prodotto azzurro. Si filtra su imbuto Buchner. Per aumentarne la purezza è possibile ricristallizzare il prodotto disciogliendolo a caldo in 50 ml di acqua distillata e riprecipitarlo a freddo aggiungendo 50 ml di alcol etilico. Si filtra nuovamente su Buchner e si lava con alcool etilico e quindi con acetone.

È possibile, in una seconda parte dell’esperimento, preparare, come già visto, una soluzione contenente ioni Cu2+ e glicina, ma stavolta acidificare la soluzione in modo da protonare tutta la glicina. La glicina completamente protonata non è in grado di legare lo ione Cu2+. Lo ione Cu2+ non è legato alla glicina e la soluzione risulterà azzurra-verde. Aggiungendo NaOH (il pH aumenta), spostiamo l’equilibrio verso la forma deprotonata della glicina, che diviene disponibile e può andare a legare il Cu2+.

Risultato:

Nella prima parte dell’esperienza si può visualizzare la formazione del complesso in soluzione grazie al cambiamento della colorazione della soluzione stessa che assume una tinta azzurra tendente al blu, più scura rispetto a quella di partenza, quindi si ottiene un composto di colore anch’esso azzurro intenso. Nella seconda parte è possibile, sempre tramite la variazione di colorazione della soluzione, visualizzare prima la formazione del complesso, quindi per acidificazione la decomplessazione del Cu2+ da parte della glicina ed infine, in seguito ad aggiunta di una base, la riformazione del complesso.



Sicurezza:




Indicazioni di Pericolo

Consigli di Prudenza




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   41   42   43   44   45   46   47   48   ...   88


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale