Sublimazione dello iodio



Scaricare 4.43 Mb.
Pagina61/88
29.03.2019
Dimensione del file4.43 Mb.
1   ...   57   58   59   60   61   62   63   64   ...   88
P305 + P351 + P338 IN CASO DI CONTATTO CON GLI OCCHI: sciacquare accuratamente per parecchi minuti. Togliere le eventuali lenti a contatto se è agevole farlo. Continuare a sciacquare.

P310 Contattare immediatamente un CENTRO ANTIVELENI o un medico.

25. Saponificazione

Il sapone si ottiene trattando un grasso (olio, lardo, strutto, etc...) con NaOH. In questa esperienza proveremo a realizzare questa trasformazione in laboratorio.



Argomento:

Sintesi organica. Idrolisi basica degli esteri.

Durata:

2 ore

Scopo:

Dimostrare come per idrolisi basica degli esteri degli acidi grassi è possibile ottenere un sapone.

Teoria:

Le molecole di sapone per poter sciogliere in acqua i grassi devono potersi legare contemporaneamente sia ad una sostanza polare, l’acqua, sia ad una sostanza apolare, la molecola di grasso. Per fare ciò generalmente la molecola di sapone possiede una parte (testa) ionica, e un'altra parte (coda) apolare. Esempi di sapone sono i sali degli acidi grassi, formati da un anione carbossilato ad un'estremità della molecola e da una lunga catena alifatica apolare.

Gli acidi grassi in natura si trovano in materie grasse come olio, lardo e strutto sotto forma di trigliceridi, ovvero esteri tra acidi grassi e glicerolo.

Per ottenere il sale dall'estere è possibile far reagire questo con una base forte, come l'idrossido di sodio: il legame estereo viene idrolizzato liberando glicerolo e gli anioni degli acidi grassi.



Materiale:

Strumenti:

  • Piastra riscaldante con agitazione magnetica

  • Ancoretta magnetica

  • Beuta con collo a smeriglio

  • Colonna di condensazione (fissabile sulla beuta)

  • Sostegno con pinze

  • Bilancia tecnica

  • Imbuto con sostegno

  • Becher

Procedimento:

Pesare in una beuta 10 g di olio e aggiungere 16 ml di NaOH 6M, 40 ml di etanolo al 50% e l'ancoretta magnetica

Mettere la beuta sulla piastra riscaldante, montare su di essa la colonna di condensazione e infine fissare il tutto al sostegno con le pinze.

Scaldare la miscela di reazione a circa 100°C, mantenendola sotto agitazione per 30 minuti. Se il volume diminuisce aggiungere etanolo al 50%.

Prelevare con una pipetta una piccola quantità della miscela di reazione e porla in una provetta con alcuni ml di acqua calda, agitando: se si formano bolle e non rimangono tracce di olio la reazione è avvenuta completamente. In caso contrario, proseguire con il riscaldamento.

Quando la reazione è andata a completezza, togliere la beuta dalla piastra, aggiungere una miscela precedentemente riscaldata di acqua distillata (20 ml) e di soluzione satura di NaCl (50 ml).

Lasciar raffreddare a temperatura ambiente e filtrare, lavando più volte il precipitato con acqua distillata.

Risultato:

Nel filtro dovrebbe rimanere una sostanza solida, ovvero il sapone.



Sicurezza:




Indicazioni di Pericolo

Consigli di Prudenza




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   57   58   59   60   61   62   63   64   ...   88


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale