Sublimazione dello iodio



Scaricare 4.43 Mb.
Pagina7/88
29.03.2019
Dimensione del file4.43 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   88
Le moli di un gas

Così come, conoscendo il peso di un solido o il volume occupato da un liquido, è possibile risalire alla quantità di moli contenute, lo stesso può essere fatto per i gas servendosi dell’equazione di stato dei gas perfetti:

cattura

Utilizzando i valori di pressione atmosferica e temperatura ambiente è possibile misurare il volume occupato da un gas per ottenere una buona approssimazione del numero di moli contenute nel gas. In questa esperienza verrà condotta una reazione che prevede lo sviluppo di un gas il cui volume sarà misurato aiutandosi con un cilindro graduato. La reazione in questione è la seguente:

NaHCO3 (s) + CH3COOH (aq) → CH3COONa (aq) + H2O(l) + CO2 (g)

Nel nostro caso verrà impiegato dell’aceto piuttosto che l’acido acetico puro.



Argomenti:

Legge dei gas

Durata:

1 ora

Scopo:

Misurare il numero di moli di gas che si sviluppano in una reazione.

Materiale:

  • Aceto, acidità 6% m/V

  • NaHCO3

Strumenti:

  • beuta da 250 ml

  • 2 cilindri graduati da 50 ml

  • bilancia

  • spatola

  • bacinella

  • tubicini di gomma

  • tappo forato per beuta

Procedimento:

In una beuta si inseriscono 50 ml di aceto, precedentemente misurati con l’aiuto di un cilindro graduato. Si inserisce un’estremità del tubicino dentro il cilindro graduato, facendolo passare nella bacinella mentre l’altra estremità viene connessa con il tappo forato. Si riempie la bacinella per ¾ di acqua avendo cura di segnare con un pennarello indelebile il livello del liquido sul cilindro graduato (appena sopra il livello dell’acqua). Si pesano 4,2g di NaHCO3 che vengono trasferiti all’interno della beuta, quindi chiudere velocemente la beuta con il tappo forato e agitare gentilmente la beuta per omogeneizzare la miscela. In questo modo la CO2 sviluppata fluisce attraverso il tubicino all’interno del cilindro, andando così a “gonfiare” la sacca d’aria presente all’interno di quest’ultimo. Al termine della reazione, si misura il volume di gas sviluppato come differenza tra la tacca segnata all’inizio con il pennarello indelebile sul cilindro e il livello a cui si è abbassata l’acqua all’interno del cilindro.

NOTA: con le quantità indicate il volume di CO2 sviluppato è di circa 1,2 litri. E’ opportuno utilizzare un cilindro (o recipiente affine graduato) di almeno 2 litri di capienza ed una bacinella di almeno 5 litri di capienza.





Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   88


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale