Terra matta



Scaricare 26.92 Kb.
Pagina1/3
26.03.2019
Dimensione del file26.92 Kb.
  1   2   3

Concorso Vetrine Letterarie 2013

TERRA MATTA”



Installazione performativa di Maria Chiara Calvani basata sul testo: TERRA MATTA, Vincenzo Rabito, Ed. Einaudi.

Vincenzo Rabito ha scritto la sua autobiografia, su una vecchia olivetti, per sette anni della sua vita, tra il 1968 e il 1975. Il prodotto di questo lavoro è un’opera monumentale, forse la più straordinaria fra le scritture popolari mai apparse in Italia: si tratta di 1027 pagine a interlinea zero, senza un centimetro di margine superiore né inferiore né laterale. Dopo la morte dell’autore, l’opera è rimasta in un cassetto fino al 1999, quando il figlio, Giovanni Rabito, l’ha inviata all’Archivio diari stico nazionale di Pieve Santo Stefano, presso cui è conservata e consultabile. … L’opera è scritta in una lingua orale impastata di “sicilianismi”, con il punto e virgola a dividere ogni parola dalla successiva. Rabito si arrampica sulla scrittura di sé per tutto il Novecento, litigando con la storia d’Italia e con la macchina da scrivere, ma disegnando un affresco della sua Sicilia così denso da poter essere paragonato ad un Gattopardo popolare.

Nota dell’editore

un diario di vita un viaggio lungo un Novecento, scritto con parole semplici, infilate una accanto all’altra come quelle pietre-zolle arse ed indurite di terra di Sicilia poco levigata tenute insieme soltanto dalla crudezza dell’esistenza che si è raggomitolata in queste carte sotto forma di racconto …

Maria Chiara Calvani




Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale