Tesi di master



Scaricare 0.55 Mb.
Pagina1/41
28.03.2019
Dimensione del file0.55 Mb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   41


PROGETTO “E-PHILOSOPHY”

metodologia della ricerca



1 Il problema di ricerca 11

2 La problematica della ricerca 12

la ricerca si effettua su un campione limitato e non rappresentativo dei soggetti, pertanto i suoi risultati non si prestano a generalizzazione se non in modo provvisorio e problematico; 12

la ricerca non prevede vere e proprie forme di controllo del tipo “gruppo di controllo”, ma solo un “gruppo di confronto”, in vista di una lettura di tipo qualitativo dei suoi risultati; 12

la ricerca si sviluppa in modo da tenere conto di eventuali effetti imprevisti e collaterali ed è disposta a modificare in tutto o in parte le ipotesi di partenza se considerazioni epistemologiche o deontologiche (p.e. non privare gli allievi di più significative opportunità di apprendimento) ve la inducono; 12

la ricerca, per il contesto in cui si effettua, ha un obiettivo prevalentemente operativo che deve essere deontologicamente privilegiato rispetto a quello scientifico, configurandosi come una forma di ricerca-azione; 12

il problema da investigare, nel suo complesso, per la natura della disciplina coinvolta, mal si presta a una valutazione dei risultati dell’azione didattica di tipo quantitativo, e quindi facilmente generalizzabile, ma deve privilegiare gli strumenti di tipo qualitativo; 12

l’attività didattica in generale - questa un nostra tesi epistemologica - , per il forte coinvolgimento che implica ed esige di soggetti che si condizionano reciprocamente in un contesto irriducibile, poco si presta a forme di validazione “oggettiva” dei propri risultati. 12

a livello epistemico occorre precisare il modello di innovazione didattica che si intende saggiare: 12

indicare, cioè, quale nuova didattica della filosofia sarebbe resa possibile o, comunque, favorita, in ipotesi, dal ricorso a determinati strumenti infotelematici; 12

a livello ideativo, per la “verifica” dell’ipotesi implicita nel modello, occorre costruire un progetto-tipo, basato sul modello epistemico, ma non riferito a un particolare contesto scolastico: 12

si tratta della matrice di tutti i possibili progetti situati, da calare nei diversi contesti, con i necessari aggiustamenti, a scopo di corroborare i risultati del primo progetto realizzato; 12

a livello realizzativo occorre “implementare” il progetto tipo nel particolare contesto scolastico di attuazione, trasformandolo in progetto situato: 13

questo tiene necessariamente conto della specifica domanda dei soggetti coinvolti e delle problematiche locali, modificando conseguentemente, in modo opportunamente argomentato, il progetto-tipo. 13




Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   41


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale