Testo semplificato di diritto


L’estinzione delle norme giuridiche



Scaricare 258.91 Kb.
Pagina10/11
17.11.2017
Dimensione del file258.91 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11

4.3. L’estinzione delle norme giuridiche


La perdita dell’efficacia può avvenire o per abrogazione o per annullamento.

In entrambi i casi la norma è cancellata.


PERDITA DELL’EFFICACIA

Abrogazione

Annullamento

L’abrogazione, a sua volta, può avvenire o da parte di una norma giuridica successiva, o per referendum popolare.




ABROGAZIONE

Da parte di una norma successiva

Per referendum popolare

Adesso vediamo l’abrogazione da parte di una norma successiva.

Con l’abrogazione da parte di una norma successiva, una nuova norma giuridica prende il posto (sostituisce) una norma giuridica vecchia.

L’abrogazione da parte di una norma successiva può essere espressa o tacita.




ABROGAZIONE DA PARTE DI UNA NORMA SUCCESSIVA

Espressa

Tacita

L’abrogazione è espressa quando la nuova norma giuridica dice chiaramente che la vecchia norma è cancellata.

L’abrogazione è tacita quando la nuova norma giuridica regola la stessa materia regolata dalla vecchia norma, ma non dice chiaramente che la vecchia norma è cancellata.

Come abbiamo studiato nel capitolo dedicato alle fonti del diritto, la nuova norma giuridica deve avere almeno la stessa forza della vecchia norma.



Verifichiamo se hai capito.

Una norma giuridica perde la sua efficacia





  • se viene abrogata o annullata

  • solo se viene abrogata

  • solo se viene annullata

L’abrogazione di una norma può avvenire



L’abrogazione di una norma giuridica da parte di una successiva può avvenire




  • solo se la nuova norma ha forza pari o superiore a quella precedente

  • solo se la nuova norma ha forza inferiore a quella precedente

  • solo se la nuova norma ha forza superiore a quella precedente

L’ abrogazione è tacita quando




  • la nuova norma si limita a regolare la stessa materia regolata da quella precedente

  • la nuova norma dice che la vecchia norma è cancellata

  • la vecchia norma dice che è sostituita da quella nuova


4.1.1. Il referendum abrogativo

L’altro modo per abrogare una norma giuridica è il referendum popolare.

Il referendum popolare è uno strumento (mezzo) di democrazia diretta. Democrazia diretta significa che il popolo prende le decisioni politiche in

prima persona.



Democrazia indiretta, invece, significa che il popolo elegge i propri

rappresentanti (Parlamento). I rappresentanti, poi, prendono le decisioni politiche.

Facciamo un esempio. Ogni classe elegge due rappresentanti degli studenti.

L’elezione è uno strumento di democrazia indiretta. I rappresentanti degli studenti, infatti, partecipano alle riunioni dei Consigli di classe e parlano per conto della classe.

Con il referendum abrogativo il popolo decide se mantenere in vigore una norma giuridica, oppure no.

Il referendum abrogativo può essere chiesto o da 500.000 elettori, o da 5 Consigli regionali. Se il referendum viene chiesto da 500.000 elettori, è necessario raccogliere le firme. La Corte di cassazione controlla l’autenticità delle firme. La Corte di cassazione è l’organo supremo del sistema giudiziario (dei giudici).

La Corte costituzionale controlla che il referendum non riguardi materie vietate dalla legge. La Corte costituzionale è un organo dello Stato, che ha il compito di garantire il rispetto della Costituzione.

Il referendum popolare è valido, se si reca a votare la maggioranza assoluta (la metà più uno) degli elettori.



Verifichiamo se hai capito.

Il referendum popolare





  • serve per conoscere l’opinione dei cittadini

  • è uno strumento di democrazia diretta

  • è uno strumento di democrazia indiretta

Con il referendum abrogativo





4.1.2. L’annullamento di una norma giuridica

L’ultimo modo per cancellare una norma giuridica è l’ annullamento. L’unico organo dello Stato che può annullare una norma giuridica è la Corte costituzionale.

La Corte costituzionale può annullare una norma giuridica, quando questa contrasta con la Costituzione. Studiando le fonti del diritto, infatti, abbiamo visto che la Costituzione è la legge che ha più forza di tutte le altre leggi. Tutte le leggi, pertanto, devono rispettare la Costituzione. Quando una legge non rispetta la Costituzione si dice che è costituzionalmente illegittima e l’annullamento avviene per illegittimità costituzionale.
Verifichiamo se hai capito.
Le leggi dello Stato e delle Regioni


  • non sempre devono rispettare la Costituzione

  • non sono obbligate a rispettare la Costituzione

  • devono sempre rispettare la Costituzione

Se una norma giuridica non rispetta la Costituzione




  • può essere annullata dalla Corte costituzionale

  • può essere abrogata dalla Corte costituzionale

  • può essere annullata da un referendum popolare




1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale