Testo semplificato di diritto



Scaricare 258.91 Kb.
Pagina8/11
17.11.2017
Dimensione del file258.91 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11

3.2. Le fonti del diritto in Italia

In Italia ci sono diversi tipi di fonti del diritto. Non tutte le fonti del diritto, però, sono uguali tra loro. Ci sono fonti del diritto (o norme giuridiche) più forti di altre. Per questo le fonti del diritto vengono ordinate secondo la loro forza (importanza).

La norma più forte deve essere rispettata dalla norma più debole. In sostanza, la norma più debole non può contraddire la norma più forte.

L’ordine delle fonti del diritto si chiama gerarchia. La gerarchia delle fonti del diritto è l’ordine delle norme giuridiche.



GERARCHIA DELLE FONTI DEL DIRITTO


1° posto

Costituzione e

leggi costituzionali

2° posto

Regolamenti comunitari

3° posto

Leggi ordinarie e

leggi sostanziali

4° posto

Leggi regionali

5° posto

Regolamenti

6° posto

Usi e consuetudine

La Costituzione e le leggi costituzionali sono le leggi più forti in assoluto. Le norme giuridiche che si trovano al 2° posto della gerarchia devono rispettare le norme giuridiche che si trovano al 1° posto. Le norme giuridiche che si trovano al 3° posto devono rispettare le norme giuridiche che si trovano al 1° e al 2° posto, e così via.




Verifichiamo se hai capito.
Le fonti del diritto


  • sono tutte sullo stesso piano

  • sono ordinate in base all’organo che le produce

  • sono ordinate secondo la loro forza

Nella gerarchia delle fonti del diritto i regolamenti europei sono



Una legge ordinaria





3.2.1. La Costituzione





La Costituzione è la legge fondamentale dello Stato

La Costituzione è fondamentale perché su di essa poggia tutto l’ordinamento giuridico. Le fondamenta di una casa sostengono l’ edificio. Senza le fondamenta, una casa crollerebbe. Senza la Costituzione, tutto l’ordinamento giuridico crollerebbe.

La Costituzione, infatti, ha due scopi.

Il primo scopo è stabilire l’organizzazione dello Stato, cioè quali sono gli organi dello Stato e i loro compiti.

Il secondo scopo è stabilire i rapporti fra Stato e cittadini, cioè quali sono i diritti e i doveri dei cittadini verso lo Stato.
La Costituzione italiana è entrata in vigore il 1° gennaio 1948. E’ stata scritta da un’ Assemblea costituente eletta dal popolo.
ASSEMBLEA COSTITUENTE  COSTITUZIONE (1948)
Le leggi costituzionali sono fatte dal Parlamento secondo una procedura complessa. Le leggi costituzionali sono le uniche leggi che possono modificare o integrare (aggiungere norme) la Costituzione. Per questa ragione, sono al primo posto nella gerarchia delle fonti del diritto, insieme alla Costituzione.
PARLAMENTO  LEGGI COSTITUZIONALI


3.2.2. I regolamenti comunitari

Come già detto, l’ Unione europea emana norme giuridiche che hanno validità in tutti i Paesi che fanno parte dell’ Unione.


UNIONE EUROPEA  REGOLAMENTI COMUNITARI
I regolamenti comunitari sono al secondo posto nella gerarchia delle fonti del diritto. Per questo, devono rispettare la Costituzione e le leggi costituzionali.

3.2.3. Le leggi ordinarie

Le leggi ordinarie sono fatte dal Parlamento. Le leggi ordinarie sono tutte quelle leggi che non modificano e non integrano la Costituzione.


PARLAMENTO  LEGGI ORDINARIE
Le leggi ordinarie sono al 3° posto nella gerarchia delle fonti del diritto. Devono dunque rispettare i regolamenti comunitari, la Costituzione e le leggi costituzionali.


Come si citano le leggi

Quando si cita (si fa riferimento) ad una legge, si usano abbreviazioni.

Queste sono le abbreviazioni usate:


Cost. = Costituzione

L. o l. = legge

Art. = articolo

c. o co. = comma
Ogni legge è divisa in articoli (parti) numerati a partire dal numero 1.

Ciascun articolo, a sua volta, può essere diviso in capoversi chiamati commi.


Esempio: art. 3, Cost. 1° c.


3.2.4. Le leggi sostanziali

Le leggi sostanziali sono anche chiamate atti aventi forza di legge. Le leggi sostanziali sono fatte dal Governo.


GOVERNO  LEGGI SOSTANZIALI
Le leggi sostanziali si dividono in: decreto legge e decreto legislativo.


LEGGI SOSTANZIALI (ATTI AVENTI FORZA DI LEGGE)

Decreto legge

Decreto legislativo

Il Governo non può emanare tutti i decreti che vuole.

Il decreto legge può essere fatto solo in caso di necessità e urgenza e dopo deve essere approvato dal Parlamento.

Il decreto legislativo, invece, può essere fatto solo su iniziativa (incarico) del Parlamento.


Le leggi sostanziali si trovano al 3° posto nella gerarchia delle fonti. Come le leggi ordinarie, devono rispettare i regolamenti comunitari, la Costituzione e le leggi costituzionali.




1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale