Ugo Foscolo (1778 1827) Illustrazioni alle Opere di Raimondo Montecuccoli



Scaricare 112.83 Kb.
17.11.2017
Dimensione del file112.83 Kb.



Ugo Foscolo

(1778 - 1827)
Illustrazioni

alle Opere di

Raimondo Montecuccoli

(Milano, 1807-08)




Opere di Raimondo Montecuccoli illlustrate da Ugo Foscolo. Tomo primo (-secondo). Milano, per Luigi Mussi, 1807-1808. 2°, ritr., ed. di 170 esemplari, con dedica al generale Augusto Caffarelli, ministro della guerra del Regno d'Italia. Milano. Ritratto di Montecuccoli intagliato da Rosaspina, Il tomo I contiene: Avvertimenti dell'Illustratore, Elogio del conte Agostino Paradisi, Aforismi dell'arte bellica e Considerazioni dell'Editore. Il tomo II comprende Commentari delle Guerre d'Ungheria Libri due; Il sistema dell'arte bellica; Cinque Lettere inedite; Considerazioni dell'Editore. [BNCF- Pal. 8. 1. 6. 9 Es. XXXIX al signor Domenico Artaria di Mannheim, firma autografa di Ugo Foscolo].



MONTECUCCOLI, Conte Raimondo, Feldmaresciallo dell'Impero (Pavullo nel Frignano 1609 - Linz 1680)

Iniziò la carriera militare a sedici anni nei Paesi Bassi e in Germania sotto gli ordini dello zio Ernesto, generale austriaco (m. nel 1633). Promosso capitano di fanteria nel 1629, fu gravemente ferito nel 1631 a Neu Brandeburg e Breitenfeld, dove fu catturato dagli svedesi, e ancora nel 1632 a Lützen. Promosso maggiore nel reggimento dello zio e poi tenente colonnello di cavalleria, combatté nel 1634 alla prima battaglia di Nordlingen. Nel 1635 fu promosso colonnello per la brillante carica effettuata a Kaiserslautern. Fu poi in Pomerania, Boemia e Sassonia (sorpresa di Wolmirstadt, battaglie di Wittstock e Chemnitz) e nel 1639 fu di nuovo catturato a Melnik. Durante la prigionia di due anni e mezzo a Stettino e Weimar studiò scienza militare e i testi di Euclide, Tacito e Vitruvio e concepì l'idea di un grande trattato sulla guerra. Nel 1642 comandò le truppe modenesi nella prima guerra di Castro, ma nel 1643 tornò a Vienna, promosso tenente maresciallo e membro del consiglio aulico di guerra .Nel 1645-46 combatté in Ungheria contro il principe Rákóczy di Transilvania, sul Danubio e la Neckar contro i francesi e in Slesia e Boemia contro gli svedesi. La vittoria di Triebel in Slesia gli valse la promozione a generale di cavalleria e fu lui a salvare l'armata imperiale nella sconfitta di Zusmarshausen (1648). Dopo la pace di Westfalia fu impegnato nel consiglio aulico e in missioni diplomatiche in Fiandra e Inghilterra e si recò pure in Svezia dalla Regina Cristina come inviato del papa. La sua "lancia" vinse pure un grande torneo a Modena. Nel 1657, poco dopo le nozze con la contessa Margherita de Dietrichstein, prese parte ad una spedizione di soccorso della Polonia attaccata da Rákóczy e dagli svedesi, che furono sconfitti nel 1660. Divenuto feldmaresciallo, difese poi l'Austria contro i turchi e nel 1664 riportò una vittoria decisiva all''abbazia di San Gottardo sulla Raab. Fatto cavaliere del Toson d'Oro, presidente del consiglio aulico e direttore dell'artiglieria, poté attendere alla stesura di varie opere di storia e scienza militare. Nella campagna del 1673 contro Luigi XIV parò abilmente le manovre del maresciallo di Turenne sulla Neckar e il Reno, prese Bonn e si congiunse sul Basso Reno col principe d'Orange. Nel 1674 si ritirò dall'esercito per non essere agli ordini del Grande Elettore, ma i rovesci subiti nell'inverno 1675 lo obbligarono a riprendere il comando. Per mesi Montecuccoli e Turenne si tennero reciprocamente in scacco manovrando nella valle del Reno, ma fu Montecuccoli a vincere la battaglia decisiva, e a invadere l'Alsazia dove assediò Philipsbourg e si misurò col Gran Condé. Tornato agli studi, nel 1679 fu fatto principe dell'Impero e poco dopo duca di Melfi. Con i rivali Turenne e Condé, fu il più famoso capitano dell'epoca sua. Delle molte opere di M. ricordiamo: il Trattato della guerra (1642), l'Arte militare (1653) e, il suo scritto più famoso, Della guerra col Turco in Ungheria (in tre parti, 1670, comprendente i celebri Aforismi sull'arte bellica). Le sue Memorie della guerra dedicate nel 1668 a Leopoldo I furono pubblicate a Venezia nel 1703 e a Colonia nel 1704. Traduzioni francese e latina furono pubblicate a Parigi nel 1712 e a Vienna nel 1718, mentre nel 1736 apparvero a Lipsia le Kriegsnachrichten des Fürsten Raymundi Montecuccoli e nel 1769 a Parigi i commentari di Turpin de Crissé. Molti manoscritti si trovano in varie biblioteche e gli archivi di Vienna conservano moltissimi inediti di storia militare, tattica e fortificazione in italiano, latino e tedesco. Raccolte di Opere di Raimondo Montecuccoli furono pubblicate da Ugo Foscolo nel 1807 e da Giuseppe Grassi nel 1822 e 1831. Queste furono poi riunite nell'edizione economica torinese del 1852, ripubblicata nel 2010 da Bibliobazaar. Importante pure l'edizione curatra da Raimondo Luraghi (1988) e Andrea Testa (2000) per l'Ufficio storico dell'Esercito italiano. Girolamo Tiraboschi dedicò a Montecuccoli una voce sia nella Biblioteca Modenese del 1783 (III, pp. 286-94) sia nella Storia della letteratura italiana del 1793 (VIII, pp. 271-73). Bibliografia. Galeazzo Gualdo Priorato, "Vita, & Azzioni del conte Montecuccoli", in Vite & Azzioni di personaggi militari e politici, Vienna, 1674. Eustache Le Noble, Les ombres de Turenne et de Montecuculli au bord du Rhin, 1691. Elogio del conte Agostino Paradisi inviato nel 1781 a Federico II di Prussia (in Opere 1852, pp. 17-66). Cesare Campori, Raimondo Montecuccoli: la sua famiglia e i suoi tempi, Firenze, G. Barbèra, 1876 [reprint Adamant Media Corporation, Elibron Classics Series, 2006]. Luciano Tomassini, Raimondo Montecuccoli capitano e scrittore, Roma, USSME, 1978. Atti del Convegno di studi su Raimondo Montecuccoli nel terzo centenario della battaglia sulla Raab: sotto l'alto patronato dell'on, presidente della Repubblica italiana, Aedes muratoriana, 1987. Berardo Rossi, Raimondo Montecuccoli. Un cittadino dell'Europa del Seicento, Edizioni Digigraf, Pontecchio Masrconi (BO9, 2002. R. Gherardi e Fabio Martelli, La pace degli eserciti e dell'economia. Montecuccoli e Marsili alla Corte di Vienna, Bologna, Il Mulino, 2009. Andrea Pini, Vita segreta del Conte Raimondo Montecuccoli, Laccheri, 2009. Lambert M. Surhone, Mariam T. Tennoe, Susan F. Henssonow, Raimondo Montecuccoli, VDM Verlag Dr. Mueller AG & Co. Kg, 2010, pp. 80. Testi online http://sites.google.com/site/raimondomontecuccoli/tracce-del-passato-1/documenti-storici-on-line/raimondo-montecuccoli/documenti-relativi-al-montecuccoli.

Memorie
Memorie del General Principe di Montecuccoli, che rinfermano una esatta instruzione de i Generali ed Ufficiali di guerra, per ben comandar un'armata assediare e diffendere città, fortezze, e&c. e particolarmente le Massime Politiche Militari, e stratagemmi da lui pratticati nelle guerre d'Ungheria, d'Italia e contro gli Svedesi in Germania, colle cose successe le più memorabili: alle quali si ha aggiunta la vita dell'Autore per il signor H[enri]. D[e]. H[uyssen]. C. R. D. P.: il tutto con note cavate dagli autori antichi e moderni, poste in luce per il P. Enrico di Huyssen, consigliere di guerra di S. M. il czar di Moscovia. Colonia, 1704, in-12, pp. 475. Ferrara, Filoni,Vol. I, II [Catalogo Floncel I, p. 122, N. 1452. Ayala, p. 42. Fantoni, p. 502]. In Opere, 1852, pp. 65-239. Considerazioni di Ugo Foscolo: Dell'uso degli antichi libri di guerra dopo il decadimento della disciplina romana (243). De' dragoni (249). Delle mine (256) . Della fortificazione de' campi e de' campi trincerati, di Turpin de Crissé (262). Dei campi trincerati e delle posizioni fortificate, del sig. di Bousmard (283).
Mémoires de Montecuculi Generalisime des Armées ou Principes de l'Art Militaire en général, divisez en trois livres: Trad. d'italien en françois par Jacques Adam. Paris Chez Jean Geoffroy Nyon, 1712, pp. 458. Doulssecker, 1734, pp. 469. 1751.
Mémoires de Montecuculi Generalisime des troupes de l'Empereur, divisé en trois livres. Nouvelle Edition, revue, corrigée en plusieurs endroits par l'Auteur, & augmentée de plus de 300 Notes historiques et géographiques. Avec des figures en taille douce. A Amsterdam & Leipzig, chez Arkstée & Merkus, 1756, pp. 456. A Paris, Chez Nyon, 1760, pp. 520.
Commentarii bellici Raymundi Sacr. Rom. Imp. principis Montecuccoli juncto artis bellicae systemate ex Bibl. Viennensi. Viennae Austriae, Typis Ignatii Dominici Voigt, 1718. [Fantoni, p. 502].
Mémoires de Montecuculi Generalisime des Armées, et gtrand maître de l'artillerie de l'empereur; avec les Commentaires de Monsieur le Comte Turpin de Crissé, Maréchal des Champs et Armées du Roi, Inspecteur Général de Cavalerie & des Dragons, des Academies Royales des sciences & Belles Lettres de Berlin & de Nancy. Ed. Adam. Amsterdam 1746. 3 Voll. in-8. 1757. 1769. A Amsterdam & Leipzig, chez Arkstée & Merkus 1770 in-8, 4 vol. Reprint Bibliobazaar 2010. I De l'art militaire in general. pp. XXIV-399; II De la guerre contre le Turc. pp. 435; III Relation de la campagne de 1664 pp. 495. 41 tav. incise in rame.
Commentaires sur les Mémoires de Montecuculi Generalisime des Armées, et gtrand maître de l'artillerie de l'empereur: par Monsieur le Comte Turpin de Crissé, Maréchal des Champs et Armées du Roi, Inspecteur Général de Cavalerie & des Dragons, des Academies Royales des sciences & Belles Lettres de Berlin & de Nancy. A Paris, Chez Lacombe & Lejay, 1769, 3 vol.
Aforismi
Aforismi dell' arte bellica in astratto Ms in-4 nel Catalogo Floncel I, p. 121, N. 1439. Ms. présenté au grand Condé et relié à ses armes; ancien n° 848 des mss. du collège de Clermont à Paris ("Manuscrits de la collection Phillipps acquis récemment pour la Bibliothèque nationale", in Bibliothèque de l'école des chartes,   Année   1903, Volume   64, N. 64, pp. 214-215. Cart., in fol., sec. XVIII, ff. n. n. Provenienza: Bargiacchi. Leg. in cart. II, I, 156.
«Aforismi dell'arte bellica in astratto opera del famoso gentilissimo Montecuccoli" (Giuseppe Mazzatini, Inventari dei manoscritti delle biblioteche d'Italia, L. S. Olschki, 1897, VII-IX.).
L'Ungheria l'anno 1673 del principe Raimondo Montecuccoli, [ms di Giacinto Bossi Milanese edito da Giuseppe Grassi, in Opere 1831, II, 383 ss; in Opere, Torino, 1852, pp. 509-550 e Dissertazione di Grassi sull'autenticità del ms, pp. 551-565]. Tranchida, 1992, pp. 68.
L'Attione bellica del Conte Montecvcoli prencipe del Romano impero, e luogotenente generale delle armi dell' imperatore, dedicata a Vittorio Amedeo II duca di Savoia. Torino, per Gio. Battista Zappata, 1692, in-12, pp. 118. [Ayala, p. 42].
Aforismi dell'arte bellica. Libro primo. Aforismi riflessi alle pratiche delle ultime guerre nella Ungheria negli anni 1661. 1662. 1663, 1664. Libro secondo. Aforismi applicati alla guerra possibile col Turco in Ungheria, libro terzo. Della guerra e del suo apparecchio. In Opere a cura di Enrico di Huyssen. Colonia, 1704, in-12. In Opere di Raimondo Montecuccoli illustrate da Ugo Foscolo, Milano, per Luigi Mussii, 1807, tomo I. Edizione a cura di Giuseppe Grassi, Torino, dalla stamperia di Giuseppe Favale 1821, in-8, vol. 2 (col ritratto dell'A. e l'elogio scritto dal conte Agostino Paradisi). Milano, presso Giovanni Silvestri, 1831, in-16, vol. 2. Venezia, 1840, vol. I della "Biblioteca classica" del Carrer. [Ayala, pp. 41-42]. in Opere, Torino, 1852, pp. 313-399 (Libro I); pp. 400-506 (Libro II). ed. a cura del generale Giacomo Carboni [capo del SIM] Firenze, F. Lemonnier, 1939, pp. 213. A cura di Emilio Faccioli, Milano, Fratelli Fabbri, 1973, pp. 245. Aforismi dell'arte bellica con le Considerazioni di Ugo Foscolo. Tranchida Editori, 1987, pp. 85; 1996, p. 82. Della guerra col turco: aforismi applicati alla guerra possibile contro il turco in Ungheria, a cura di A. Pomella. Napoli, Guida, 2002, pp. 108.
Commentarium generales artis bellicae aphorismos continens, 1716.
Altri scritti editi
Literae Subiectissime Supplices ad Illustrissimum Dn. Dn. Raymundum tum, S.R.I. Comitem nunc, Serenissimum Principem De Montecucoli Pro suscipiendo S.R.I. Academiae Naturae Curiosorum Protectoratu. J. C. Sartorius. Literis Knortzianis, 1678.
Besondere und geheime Kriegs-Nachrichten des Fürsten Raymundi Montecuculi worinnen die Anfangs-Gründe der Kriegs-Kunst sehr deutlich beschrieben sind. Verlegt in dem Weidmannischen Buchladen, 1736, pp. 358.
Lebensbeschreibung des Fürsten Raimund Montekukuli, des Fürsten Wenzel Lichtenstein, des Hofraths Ignatz von Born. Herausgegeben von Johann Pezzl. 1792, pp. 261.
Arte universal de La guerra del principe Raymundo Montecuculi, Teniente General de las Armas del Emperador. Traducido de Italiano en Español, por Don Bartolomé Chafrion, Alferez de Infanteria Española del Tercio de Valencia, Barcelona, Por Rafael Figuerò, Año 1746, pp. 56. [Ayala, p. 42]. Madrid 1808.

Briefe an den Feldmarschall Raimund Grafen Montecuccoli. Beiträge zur Geschichte des nordischen Krieges in den Jahren 1659-1660, bearbeitet von Dr. Adalbert Fr. Fuchs. C. W. Stern, 1910, pp. 290.
I viaggi: opera inedita, pubblicata a cura di Adriano Gimorri e preceduta da una Notizia sulla vita e sulle opere dell'autore. Modena, Società Tipografica Modenese, 1924, pp. 201.
Raccolte delle Opere
Opere di Raimondo Montecuccoli illlustrate da Ugo Foscolo. Tomo primo (-secondo). Milano, per Luigi Mussi, 1807-1808. 2°, ritr., ed. di 170 esemplari, con dedica al generale Augusto Caffarelli, ministro della guerra del Regno d'Italia. Milano. Ritratto di Montecuccoli intagliato da Rosaspina, Il tomo I contiene: Avvertimenti dell'Illustratore, Elogio del conte Agostino Paradisi, Aforismi dell'arte bellica e Considerazioni dell'Editore. Il tomo II comprende Commentari delle Guerre d'Ungheria Libri due; Il sistema dell'arte bellica; Cinque Lettere inedite; Considerazioni dell'Editore. [BNCF- Pal. 8. 1. 6. 9 Es. XXXIX al signor Domenico Artaria di Mannheim, firma autografa di Ugo Foscolo].
Opere di Raim. Montecuccoli corrette, accresciute ed illustrate da Giuseppe Grassi nel 1821. Seconda edizione colle notizie sulla vita e su le opere dello stesso illustratore. Milano, per Giovanni Silvestri, 1831, vol. I, II.
Opere di Raimondo Montecuccoli annotate da Ugo Foscolo e corrette, accresciute e illustrate da Giuseppe Grassi, Torino, Tip. Economica, 1852, pp. 591. Ristampa BiblioBazaar, 2010, pp. 594. Contiene l'Elogio di Agostino Paradisi (pp. 17-61), le Memorie (65-310), gli Aforismi (313-506) e L'Ungheria nell'anno 1673 (pp. 509-65).
Massime di guerra dell'imperatore Napoleone I. e del generale R. Montecuccoli: raccolte e pubblicate per cura di Francesco Galvani. Tip. e calcografia del Vulcano, 1859, pp. 36.
Ausgewählte Schriften Des Raimund Fürsten Montecuccoli, General-Lieutenant Und Feldmarschall, Herausgegeben von der Direktion des K. u. K. Kriegsarchiv. Bearb. v. Hauptmann Alois Veltze. Wilhelm Braumüller, K. u. K. Hof-und-Universitäts Buchhändler, 1899-1901. I Militärische Schriften, 1899, pp. 556, II, pp. 472. III Geschichte (Kriegsgeschriften, mémoiren, reisen) , 1901, p. 530. IV Miscellen. Correspondenz, Ortsnamen- und Sachregister, 1901, pp. 528. Reprint Bibliobazaar 2010.
Le più belle pagine di Raimondo Montecuccoli, a cura del Maresciallo Luigi Cadorna, Milano, Treves, 1934, pp. 243.
Le Opere di Raimondo Montecuccoli, Edizione critica a cura di Raimondo Luraghi. Roma, Ufficio Storico dello SME, 1988. I vol pp. 459 (Introduzione. Nota Critica. Trattato della guerra pp. 125 ss.). II vol. pp. 649 (Delle Battaglie I. Tavole Militari. Discorso della Guerra contro il Turco. Della Guerra contro il Turco in Ungheria: Aforismi. Dell'Arte Militare. Delle Battaglie II). III Vol. (Opere minori d'argomento militare e politico. Diari di viaggi e memorie) a cura di Andrea Testa con la collaborazione di Luigi Villa Freddi, pp. 490 e 15 tav. f. t.














































































































































©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale