Una numinosa visione: terra, mare, cielo e fuoco



Scaricare 57.8 Kb.
Pagina1/10
28.03.2019
Dimensione del file57.8 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10

Aperiodico on-line di attualità e cultura

reg. del tribunale di Potenza n° 363 del 3 luglio 2007





<>

Lunedì 30 Luglio 2012 "uscita n. 10"
Giuseppe De Lorenzo.Tra geologia, mitografia e religione

di "Luigi Beneduci"

Una numinosa visione: terra, mare, cielo e fuoco

Nel narrare l'origine del suo interesse per la natura, il geologo ed orientalista Giuseppe De Lorenzo, nato a Lagonegro nel 1871 e morto a Napoli nel 1957, raccontava come uno dei più antichi ricordi d'infanzia fosse una stupefacente epifania. Aveva visto fondersi armoniosamente davanti a sé le primigenie forze naturali: l'acqua, il cielo, la terra e il fuoco; i quattro elementi empedoclei che sarebbero stati il campo di indagine del futuro scienziato.

Come in una sorta di personale iniziazione, De Lorenzo, all'età di cinque o sei anni, era stato condotto dal padre verso Maratea, a cavallo lungo una via mulattiera: qui gli era apparsa una meravigliosa visione, che ancora oggi, nelle giornate fredde e terse, quando il vento spazza i cieli limpidi, lascia ammirati i fortunati spettatori:

«D'improvviso apparve una cosa nuova, mirabile, portentosa che è rimasta poi nella mia mente indelebilmente impressa con l'immagine di quella prima visione: una distesa infinita, cerulea, che in suo giro lontano confinava col cielo: il mare. In fondo, sulla linea dell'orizzonte che separava l'uno dall'altro i due lucidi elementi, si disegnava nettissimo un piccolo triangolo, un cono che interrompeva l'uniformità dello spazio splendente. Ecco lo Stromboli: disse mio padre, e cercò di spiegarmi quella essere una montagna cinta dal mare, la quale dalla sommità caccia fuoco e fumo. [...] Il suo nome [...] e l'idea di quel fuoco sotterraneo, acceso tra mare e cielo, destarono in me una sorpresa estatica, uno stupore, un'ammirazione grandissima» (G. De Lorenzo, Terra madre, Milano, F.lli Bocca, 1907, pp. 81-82).





Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale