Universita’


CAPITOLO 1 Il progetto CostGlue



Scaricare 0.54 Mb.
Pagina3/38
29.03.2019
Dimensione del file0.54 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   38

CAPITOLO 1

Il progetto CostGlue

1.1 Introduzione


Il tirocinio svolto consiste nella realizzazione di un prototipo del pacchetto software CostGlue [1]. Questo software prevede la realizzazione di un’applicazione che possa importare risultati di simulazioni o di analizzatori in strutture dati comuni, lanciare applicazioni post-processing sui dati importati e salvarne i risultati, o esportare i dati archiviati in differenti formati di output.

1.2 Perché nasce CostGlue


Nel campo delle telecomunicazioni informatiche, i ricercatori coinvolti nell'effettuare simulazioni si trovano spesso a dover convertire grandi quantità di dati in e da differenti formati.

Questo argomento è stato trattato nel forum dell’azione COST 285 [2], dove ricercatori da tutta l'Europa periodicamente si incontrano per discutere di temi relativi alla simulazione in sistemi di telecomunicazione. Il punto emerso dal forum è il seguente: pare non esista uno strumento per lo scambio di grosse quantità di dati che provengono da programmi differenti in formati differenti. La necessità non si limita solo alla disponibilità di un formato comune per lo scambio di dati, ma anche alla possibilità di fornire questi dati a tool diversi per elaborarli in seguito, ognuno dei quali richiede un differente formato di input.

Dopo un attento esame dei requisiti, espresso dalla comunità dei ricercatori, è stata proposta una architettura generale per un archivio e un convertitore di grandi quantità di dati. Il progetto da realizzare è stato chiamato CostGlue: uno strumento capace di agire da archivio per i dati generati da vari programmi di simulazione e da convertitore sia da molteplici formati di output sia da diversi formati di input. Tale progetto nasce all'interno dell'azione COST 2851, intitolata “Modelling and Simulation Tool for Research in Emergine Multi-service Telecommunications” [3], il cui principale obiettivo consiste nel potenziare esistenti strumenti per simulazioni o per modellazioni e nel svilupparne di nuovi per ricerche nell'emergente campo di reti di telecomunicazione multi-service.

Il primo passo per realizzare CostGlue è quello di conoscere quali programmi sono generalmente usati dai professionisti di sistemi di telecomunicazione. Per questo scopo sono state utilizzate le informazioni ricavate dai partecipanti di COST 285, rappresentanti di più di dieci nazioni europee, sui tipi di strumenti che usano nelle loro simulazioni. Da questa indagine, si è concluso che non ne esiste uno tra questi che riveste un ruolo dominante, ma c’è n’è una vasta gamma.



CostGlue può importare risultati di simulatori o analizzatori in una struttura dati comune, lanciare applicazioni post-processing sui dati importati e immagazzinarli o esportarli in vari formati di output.

Alcuni dei moderni simulatori e strumenti statistici arrivano persino ad utilizzare differenti formati proprietari per i loro risultati. Questo può essere il maggior ostacolo per uno scambio efficiente di dati scientifici. Inoltre, se si considerano scopi come immagazzinamento, gestione di dati, documentazione, descrizione, analisi e filtraggio, diventa evidente la necessità di un formato comune o uno strumento che sia in grado di trattare i risultati delle simulazioni.






Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   38


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale