Universita’


Esportare i dati nel formato usato da NAM



Scaricare 0.54 Mb.
Pagina33/38
29.03.2019
Dimensione del file0.54 Mb.
1   ...   30   31   32   33   34   35   36   37   38



6.3 Esportare i dati nel formato usato da NAM


Passare al file trace generato per NAM , prevede l’introduzione di un certo numero di astrazioni. Infatti la creazione della topologia della rete viene ricostruita nella seguente maniera. Ogni database, contenuto nel file HDF5, contiene i pacchetti provenienti da due nodi. La creazione del file trace quindi viene realizzata con la creazione di due nodi che corrispondono al nodo sorgente e al nodo destinazione della connessione. Inoltre è necessario assegnare al link delle caratteristiche, quali: il ritardo e la larghezza della banda.

Per quanto riguarda i link, ne viene creato uno unico tra i due nodi creati. Questo perché non si conoscono i numeri di nodi che i pacchetti devono attraversare per giungere a destinazione, ne i link che collegano i nodi tra loro.

In questo modo si crea la parte iniziale del file trace dato in pasto a NAM, che contiene informazioni relative alla topologia della rete.

L’algoritmo poi passa ad analizzare ogni record nella tabella Packet presente nel database e per ognuno di questi crea più righe, per identificare diversi eventi avvenuti per lo stesso pacchetto, quali messa in coda, rimozione dalla coda, e ricezione da parte del destinatario del pacchetto stesso.

L’algoritmo che ricrea i vari eventi per lo stesso pacchetto agisce nel seguente modo:

per ogni pacchetto memorizzato nel database crea la riga che corrisponde all’evento di aggiunta del pacchetto alla coda, quella che corrisponde alla rimozione dalla coda e quella che indica il passaggio del pacchetto al prossimo nodo.

Per creare invece la riga che corrisponde all’evento di arrivo del pacchetto alla destinazione, aspetta. Memorizza le informazioni che riguardano questo evento ancora da scrivere nel file, in una lista. Quando analizza i pacchetti successivi, controlla quale nodo ha originato questo pacchetto. Se chi ha originato il pacchetto è il nodo a cui era memorizzato il pacchetto memorizzato nella lista, allora la lista viene svuotata e viene salvato l’evento di ricezione avvenuta relativa ai pacchetti presenti nella lista stessa. Per implementare questo algoritmo sono quindi necessarie due liste.

Tale algoritmo non è dei migliori, in quanto può indurre a delle ricostruzioni sbagliate. Un algoritmo più efficace è quello che tiene conto dei numeri di sequenza e dei numeri di ack. In questo modo vengono aggiunte nel file di trace le righe corrispondenti alla ricezione dei pacchetti il cui numero di sequenza è inferiore al numero di ack che il pacchetto proveniente dall’altro verso della connessione ha inviato. Tuttavia tale algoritmo non è applicabile se si parte da un file di output di ns-2, in quanto tali valori non vengono forniti.






Condividi con i tuoi amici:
1   ...   30   31   32   33   34   35   36   37   38


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale