Uno scrittore contemporaneo per ragazzi marcello argilli



Scaricare 0.92 Mb.
Pagina9/25
03.12.2017
Dimensione del file0.92 Mb.
1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   25
L'elemento didascalico

I1 racconto tuttavia non si genera e non si so­stiene per la sola presenza dell'elemento fiabesco, esso possiede pure una sua chiara funzione didascalica. L'Autore cerca infatti di divertire il lettore, ma nello stesso tempo, appare evidente anche la sua intenzione di trasmettergli un messaggio chiaro, di immediata evidenza per il suo profondo significato universale: l'energia nucleare può migliorare l'uma­nità ma anche distruggerla. Ma accanto a questa veri­tà generale, l'Autore propone e svolge, in modo sot­tile e persuasivo altre idee, più legate ad una parti­colare ideologia: le forze che svolgono modificazioni peggiorative sono connesse con certi centri del potere socio-economico e politico (il generale, il padrone), e tutte conoscono una smaccata sconfitta; gli agenti miglioratori, rappresentati da personaggi che simboleggiano la genuinità e l'onestà del popolo, saranno vin-

-209-


citori, ma non hanno e non assumeranno nessuna cari­ca di governo; inoltre il popolo (ossia gli abitanti della città) sarà il paziente beneficiario della nuova situazione.

I1 messaggio è spesso veicolato dai personaggi sia mediante l'esempio sia mediante ammonimenti finaliz­zati a convincere, attraverso ragionamenti molto semplici ma efficaci il lettore. Ecco degli esempi:

" - Lo so che ti sacrifico, Atomino, - diceva Zacca­ria - e che con me non ti diverti. Tu sei un atomo, e un atomo-bambino, ed è naturale che abbia voglia di giocare e di divertirti; io, però, ho tanto biso­gno di studiarti. Proprio tu, infatti, mi hai ispira­to un grande progetto. I1 sogno di un vero scienziato è aiutare la gente a vivere meglio [...]

Ma Zaccaria non si preoccupava solo del suo progetto, lo aiutava anche a capire tante cose.

- Voi atomi racchiudete un'immensa forza, soprattutto

-210-


tu, Atomino […].La vostra forza può essere buona o cattiva a seconda dell'uso che se ne fa. Disgraziata­ mente ci sono delle persone che vorrebbero usarla ma­le […].

- Ora capisco - disse Atomino - era questo, allora, che mi chiedevano un certo generale Simeone e uno scienziato di nome Von Botto" (163).

I1 messaggio è veicolato anche mediante la presa in giro degli agenti peggioratori, mostrando in modo e­semplare la ignominiosa fine che li attende; in que­sto caso Simeone, prima di finire in manicomio, resta senza divisa investito da un fulmine provocato da Atomino: "Simeone[…]piombò a terra […]la sua uniforme si era[…] completamente bruciata ed era rimasto in mutande. Tutti i soldati scoppiarono a ridere: se un uomo in mutande è sempre buffo, figuriamoci un ge­-

_____________

163) Idem, pp. 50-51.

-211-


nerale. Ma Simeone era ancora un generale? Bruciac­chiato, seminudo, faceva le bizze come un bambino, pestando i piedi per terra. - La bomba è mia, - piagnucolava - mi serve: debbo farci la più bella guerra della storia" (164).

Altro aspetto relativo alla dimensione didascalica riguarda l'attualità del messaggio, il problema dell'uso del nucleare, la presenza dei prodotti della civiltà atomica: 'bomba atomica, pile atomiche, centrali nucleari, missili atomici, voli spaziali'; elementi questi che possono avvicinare maggiormente il lettore e coinvolgerlo nella narrazione.

L'opera, quindi, pare offrire ad un tempo diver­timento ed insegnamento.

Ma la tematica relativa all'insegnamento è aperta, ambigua, lascia insomma al lettore spazio per u­-

____________

164) Idem, p. 183.


-212-


na sua personale ricerca, o viceversa è il punto di vista dell'Autore che si cala nell'opera e crea una precisa osmosi tra l'uomo e lo scrittore Argilli? Senza dubbio l'insegnamento offerto è chiaro e ben determinato. I1 lettore è soprattutto visto come una intelligenza da convincere. I personaggi sono esemplari in modo definitivo e svolgono ruoli socia li ben codificati nella loro funzione positiva e negativa. La riprovazione per gli agenti peggioratori è senza riserve; essi vengono dileggiati in tutti i modi, così si chiede al lettore un più convinto e si curo consenso con quanto è relativo al messaggio veicolato. I1 generale Simeone finisce ad esempio al manicomio, e per soddisfare le sue brame di guerra­fondaio, gli si dà un fuciletto a tappi; così il lettore trova nella lettura motivi per divertirsi (il generale con il fuciletto a tappi) e per convincersi sulla bontà del messaggio (l'energia nucleare non va

-213-


utilizzata per scopi bellici, chi la pensa diversamen­te va rinchiuso in manicomio).

I1 bambino lettore alla fine della lettura non può avere dubbi sul significato negativo della guerra nucleare: significato certo condivisibile da tutti, al quale però nel testo di Argilli sembra non possa andare disgiunta anche una visione del tutto pessimistica sulla condizione degli operai nelle fabbriche, assoggettati dall'avidità dei padroni ad un lavoro duro ed ingrato. Problema sociale certamente sentito e vissuto in modo a volte drammatico negli anni in cui il testo è stato scritto. Ma gli elementi e gli aspetti descritti secondo l'ottica dei fatti qui narrati, hanno aiutato e aiuteranno il piccolo destinatario a rendersi consa­pevole in termini critici del problema, oppure avranno predeterminato, in modo capzioso, una interpretazione univoca, e dunque ideologica, del pro­blema stesso?

-214-

Ancora una volta emerge, attraverso la nostra analisi, la tendenza dell'Autore a sottomettere la ispirazione fantastica alla preoccupazione didascalica, non esente, quest'ultima, da una precisa in­tenzione dello Scrittore di farsi trasmettitore di personali convinzioni etico-sociali.



I.5. Fiabe dei nostri tempi (165) e Il sommergibile

innamorato e altri racconti (166)

I1 libro Fiabe dei nostri tempi, si compone di diciannove fiabe, cinque di esse sono state ripubblicate nell'opera I1 sommergibile innamorato e altri racconti.

____________

165) M. Argilli, Fiabe dei nostri tempi, Napoli, Mo­rano, 1968.

166) M. Argilli, I1 sommergibile innamorato e altri

-215-




Uno scrittore contemporaneo per ragazzi:


1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   25


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale