Verso la liberazione interiore


Dai risvolti di copertina



Scaricare 0.59 Mb.
Pagina2/48
28.03.2019
Dimensione del file0.59 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   48

Dai risvolti di copertina


«Voi e io faremo un viaggio (...) esplorando, indagando, domandando». Nella dichiarazione “programmatica” di Krishnamurti, posta alle so­glie di questa ampia raccolta antologica, c’e il senso intero dell’opera che qui presentiamo con titolo “Verso la liberazione interiore”: l’invito a un viaggio intorno alle problematiche e agli interro­gativi che assiillano l’essere umano, un viaggio volto a indagare quei conflitti, quei condiziona­menti, quegli impulsi, quelle illusioni e paure che rendono opaca la nostra visione delle cose, e di fatto vincolano, imprigionano la nostra mente. Un atteggiamento vigile, un’attenzione costante, la ricettività e l’apertura alla realtà sono l’unico equipaggiamento che ci vieue riehiesto.

Si tratta di un viaggio particolare e insolito, in cui ciò che si è adesso, nel presente, è anche ciò che si sarà in futuro: un viaggio in cui il primo passo e anche l’ultimo, l’inizio e la fine; che non si propone come una conquista graduale, ma come im­mediatezza di scoperta e di esperienza. E la meta e la visione chiara e istantanea di ciò che si è: la comprensione di se stessi realizzabile solo nel­l’acquietarsi della mente, in quel silenzio in cui l’intensa energia della vita può fiorire, integra e incessante, al di là di ogni creazione del pensiero. Perché «solo l’uomo che sta sulle rive del fiume specula sulla bellezza della corrente. Quando ha abhandonato la riva ed e nella corrente non c’è alcuna speculazione, alcun pensiero; c’è soltanto movimento.»


Dopo aver assimilato a fondo la cultura indiana, e aver studiato il pensiero occidentale, Krishnamur­ti ha elaborato una propria visione del mondo, una filosofia di vita di straordinarie incisività e originalità. Essa non si propone di conservare la tradizione, di armonizzare concezioni differenti. di disegnare un altro tratto di storia del pensiero; Krishnamurti mira direttamente e semplicemente all’uomo e alle sue necessità interiori, e soprattut­to a purificare la mente, a liberarla da ogni pregiu­dizio come da ogni vincolo dell’esperienza. In questo egli è riconosciuto come uno dei veri mae­stri del secolo the sta per chiudersi.



Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   48


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale