Xvii edizione


[ 26 ] Quale di queste transizioni elettroniche assorbe a λ maggiore ?



Scaricare 5.43 Mb.
Pagina30/48
29.03.2019
Dimensione del file5.43 Mb.
1   ...   26   27   28   29   30   31   32   33   ...   48
[ 26 ] Quale di queste transizioni elettroniche assorbe a λ maggiore ?

A) σ → σ*

B) π → π*

C) n → σ*

D) n → π*

Soluzione






TIPO DI LUNGHEZZA D’ONDA DELLA RADIAZIONE

TRANSIZIONE

σ → σ* 110 – 135 nm

π → π* 160 – 255 nm

n → σ*

n → π* > 285 nm


transizione n → σ*

Composti saturi contenenti atomi con coppie solitarie (elettroni non leganti) sono in grado di transizioni n → σ*.Queste transizioni di solito richiedono meno energia rispetto alle transizioni σ → σ*. Possono essere iniziati dalla luce la cui lunghezza d'onda è compresa nell'intervallo 150 - 255 nm. Il numero di gruppi funzionali organici con picchi n → σ* nella regione UV è piccolo.

Transizioni n → π* e π → π*

La maggior parte della spettroscopia di assorbimento di composti organici si basa sulle transizioni di elettroni n o π* allo stato eccitato π*. Questo perché i picchi di assorbimento per queste transizioni ricadono in una regione dello spettro sperimentalmente conveniente (200 - 700 nm). Queste transizioni richiedono un gruppo insaturo nella molecola per fornire l'elettrone π.Pper la transizione n → π* l’energia necerssaria è la più alta, quindi ha energia più bassa essendo E= hC/λ

transizione σ → σ*

Un elettrone in un orbitale di legame è eccitato al corrispondente orbitale antibonding. L'energia richiesta è grande. Ad esempio, il metano (che ha solo legami C-H, e può sopportare solo transizioni σ → σ* mostra un massimo di assorbanza a 125 nm. I massimi di assorbimento dovuti alle transizioni σ → σ* non si vedono nel tipico UV-Vis. spettri (200 - 700 nm)

Ricordando che E= hC/λ è evidente che se l’energia è grande la λ deve essere piccola.

Risposta corretta A


[ 27 ] I valori della trasmittanza percentuale ( %T ) e dell’ assorbanza ( A ) possono variare negli intervalli :

A) %T = 1 ÷ 100 ; A = ∞ ÷ 1

B) %T = 1 ÷ 100 ; A = 100 ÷ 1

C) %T = 0 ÷ 1,00 ; A = ∞ ÷ 0

D) %T = 0 ÷ 100 ; A = ∞ ÷ 0

Soluzione


Se indichiamo con I° l’ intensità del flusso luminoso all'ingresso della cella con il campione

E con I l’ intensità del flusso luminoso all'uscita della cella con il campione, la frazione di luce trasmessa, rispetto a quella incidente, si definisce TRASMITTANZA e si indica con T, ed è paria al rapport data da:

T =I / I°

T esprime la frazione della luce incidente ha attraversato il campione senza essere assorbita, e può assumere valori compresi tra 0 e 1, e tale rapporto è tanto più piccolo quanto maggiore è stato l’assorbimento.Tuttavia viene in pratica usata la TRASMITTANZA PERCENTUALE, che assumerà quindi valori compresi tra 0 e 100:






Condividi con i tuoi amici:
1   ...   26   27   28   29   30   31   32   33   ...   48


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale