Xvii edizione


Lv - - Livermorio Ts



Scaricare 5.43 Mb.
Pagina4/48
29.03.2019
Dimensione del file5.43 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   48

Lv



-


-

Livermorio
  • Ts



-


-

Tennessinio
  • Og



-


-

Oganessio



Numero atomico

Valenza 1

Peso atomico
6

1,0079 Numero di

238,029 93

237,048 94

(244) 95

(243) 96

(247) 97

(247) 98

(251) 99

(252) 100

(257) 101

(258) 102

(259) 103

(260)

6,5,4,3 +6

6,5,4,3 +6

6,5,4,3 +6

6,5,4,3 +3

4,3 +4

4,3 +3

4,3 +3

3 +3

3 +3

3 +3

3,2 +3

3




Serie dei Lantanidi


Densità

(g/cm ³)


Temp. fusione (°C)

Temp. ebollizione (°C)

-1 1,-1
0,0000899

-259,2


-253
Idrogeno
Nome

ossidazione
Simbolo
7

Serie degli Attinidi





Costanti utili

Costante dei gas R = 8,314 J·K-1·mol-1 = 0,0821 dm3 ·atm K-1·mol-1

Costante di Avogadro NA = 6,022 ·1023 mol-1

Costante di Planck h = 6,626 ·10-34 J·s

Costante di Boltzmann kB = 8,617 ·10−5 eV·K-1

Velocità della luce nel vuoto c = 2,998 ·108 m·s-1

Costante di Faraday F = 96485 C·mol-1

Volume molare standard Vm = 22,414 L·mol-1 per gas ideali a c.n.
Ångström 1 Å = 1 · 10-10 m

Equivalente meccanico 1 cal = 4,184 J

100 DOMANDE DI CHIMICA




[ 1 ] Calcolare quanti litri di acqua sono stati necessari per sciogliere completamente 40 mg di HgI2 a 25 °C [ Ks = 4 · 10−29 ]

A) 13,9 · 109 L

B) 4,1 · 105 L



C) 2,2 · 1024 L


2

D) 1,0 · 105 L
SOLUZIONE

Sappiamo che Il comune sale da cucina (cloruro di sodio), si scioglie bene in acqua quindi se aggiungiamo progressivamente questo sale ad un litro di acqua osserviamo che esso si scioglie benissimo ma ad un certo punto esso non si scioglie più ed il sale rimane come corpo di fondo. Ciò che avviene è la solvatazione degli ioni che costituiscono il sale cioè Na+ e Cl- infatti l'interazione tra soluto NaCl e solvente H2O porta gli ioni che costituiscono il soluto a circondarsi di molecole di solvente e questo determina la solubilità del sale.



Nel processo di dissoluzione del NaCl le molecole di acqua dipolari attraggono gli ioni del sale, indebolendo l’attrazione elettrostatica tra Na+ e Cl-. Inizialmente il fenomeno riguarda la superficie del cristallo, successivamente agiscono sempre più in profondità nel reticolo cristallino, circondando i singoli ioni e consentendo loro di disperdersi nel solvente e quindi di sciogliersi.

Nel momento in cui il sale non si scioglie più, si ha il corpo di fondo ed a questo punto si osserva un equilibrio dinamico tra ioni solvatati che passano in soluzione e ioni che rientrano a far parte del corpo di fondo. Se misuriamo la concentrazione del sale nella soluzione proprio quando si ha questo equilibrio allora essa rappresenta la solubilità (massima) del solute in acqua e la si indica co S.Da un punto di vista matematico l’equilibrio dinamico che si ha quando si scioglie un sale generico AB che forma gli ioni A+ e B- è dato da

AB(s) A+(l) + B-(l) trattandosi di un equilibrio, sarà regolato dalla costante Keq = [A+] [B-] / [AB(s)]

Ma siccome [AB(s)] è costante il valore si può inglobare in Keq ed indichiamo Keq x [AB(s)] = Kps e chiamiamo questa costante PRODOTTO DI SOLUBILITA’.

Questo valore è un indice della solubilità del sale perchè un grande valore di Kps indica una grande solubilità, mentre un valore piccolo indica bassa soilubilità.Il Kps è un valore limite per cui se si mescolano degli ioni ad una determinata concentrazione, se il valore del prodotto degli ioni è al di sopra del valore del Kps gli ioni formano il solido che precipita sino a quando il prodotto delle concentrazioni nella soluzione diviene uguale al Kps : a questo punto la precipitazione del solido si ferma.

Ritornando al quesito in esame,il sale è

HgI2 il cui Kps a 25°C è Kps = 4 · 10−29 cioè






Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   48


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale